L’INTER CALA IL SETTEBELLO: CON IL GENOA È 5-0

Settima vittoria consecutiva in campionato per i ragazzi di Luciano Spalletti. Al Meazza decidono la doppietta di Gagliardini e i gol di Politano, Joao Mario e Nainggolan

MILANO - L'Inter si prepara alla sfida di Champions con il Barcellona come meglio non poteva. Con il Genoa finisce 5-0 una gara in totale controllo interista, e dire che i rossoblu visti mercoledì contro il Milan avrebbero potuto creare qualche grattacapo. Non è stato così.

Cinque cambi rispetto all'Olimpico: fiducia a D'AmbrosioDe VrijGagliardini,  Dalbert e Lautaro Martinez. Ottanta secondi e proprio El Toro si divora il gol del vantaggio. Cross di Politano dalla destra sugli sviluppi di un corner, ha l'occasione di sbloccare il match ma non è fortunato sull'acrobazia. Al 4' un lancio di Brozovic per Joao Mario, il portoghese mette giù il pallone  e serve l'accorrente Perisic, il cui esterno destro va fuori di un soffio.

L'Inter crea molto nelle fasi iniziali, il Genoa di Juric bada a non scoprirsi troppo e a ripartire in maniera ordinata. Assolo di Politano al 13': l'esterno converge e calcia a lato. Il gol è nell'aria e arriva puntuale al 14': su un'azione avviata da Joao Mario è Gagliardini il più lesto di tutti e trova il destro in diagonale vincente. Il raddoppio di Politano arriva al 16': splendido il filtrante di Joao Mario, l'italiano come una furia taglia dietro Gunter, controlla e fredda Radu. L'uno-due nerazzurro tramortisce il Genoa, che accusa il colpo. L'Inter crea azioni su azioni, Il Genoa si affaccia con un tiro da fuori di Lazovic, correttamente battezzato in out da Handanovic, che per il resto non corre pericoli. Politano, scatenato, sfiora il bis personale con un diagonale su cui si supera Radu. De Vrij sul successivo corner va vicino al tre a zero. L'intervallo arriva tra gli applausi dei 67532 spettatori, venuti al Meazza nella giornata dedicata agli Inter Club.

È soprattutto il giorno di Roberto Gagliardini, che approfitta di una disattenzione della difesa rossoblu su un inserimento di Perisic e scaglia in porta il pallone del 3-0, la sua prima doppietta in Serie A che di fatto chiude il match. Lautaro Martinez prova in ogni modo a incidere sul tabellino, ma il numero 10 interista dovrà tenersi il secondo gol in Serie A per qualche altra occasione. Nel finale l'Inter accelera di nuovo: c'è spazio anche per il goal di Joao Mario, che corona nel recupero 90 minuti molto positivi con un bel destro dal limite dell'area su assistenza di Keita. Il portoghese si galvanizza e ha tempo e voglia di arrotondare ulteriormente il punteggio: cross perfetto per Radja Nainggolan che festeggia il primo gol a San Siro da Interista.

San Siro applaude, martedì arriva il Barcellona e l'Inter c'è. 

INTER GENOA 5-0
Marcatori: 14' e 49' Gagliardini, 16' Politano, 91' Joao Mario, 93' Nainggolan.

INTER: 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio, 6 De Vrij, 37 Skriniar, 29 Dalbert; 5 Gagliardini, 77 Brozovic (87' 14 Nainggolan) ; 16 Politano (58'11 Keita), 15 Joao Mario, 44 Perisic (75' 20 Borja Valero) ; 10 Lautaro.
A disposizione: 27 Padelli, 2 Vrsaljko, 8 Vecino, 9 Icardi, 13 Ranocchia, , 18 Asamoah, 23 Miranda, 87 Candreva.
Allenatore: Luciano Spalletti

GENOA: 97 Radu; 14 Biraschi, 17 Romero, 3 Gunter; 32 Pereira, 8 Romulo (80' 40 Omeonga), 30 Sandro (58' 44 Veloso), 24 Bessa, 22 Lazovic; 19 Pandev (50' 9 Piatek), 11 Kouamé.
A disposizione: 25 Vodisek, 23 Russo, 5 Lisandro Lopez, 10 Lapadula, 15 Mazzitelli, 33 Lakicevic, 45 Medeiros, 87 Zukanovic, 88 Hiljemark.
Allenatore: Ivan Juric

Ammoniti: 8' D'Ambrosio, 18' Gunter, 31'  L.Martinez 34' Sandro

Arbitro: Valeri
Assistenti: Preti, Cecconi
IV uomo: Serra
Addetti VAR: Abisso, Giallatin

Fonte: https://www.inter.it/it/news/90289/linter-cala-il-settebello-con-il-genoa-e-5-0

DOCUMENTI INTER CLUB

GANASSA

- Condizioni generali
Modulo d'iscrizione
- Informativa dati personali
- Coord. bancarie club

STAGIONE

- Calendario
- Campionato
Champions League
- Coppa Italia
- Trasferte
Agenda Allenamenti

BIGLIETTI

- Biglietti
Abbonamenti
Tessera Siamo Noi
Cambio Utilizzatore
- Hospitality
- Stadio