COMANDA L'INTER! GUIZZO THURAM, ROMA BATTUTA 1 - 0

Prova super dei nerazzurri, che colpiscono due traverse e sfondano solo nel finale con il gol di Thuram: la squadra di Inzaghi torna al comando della classifica

Vibrazioni, fortissime. Volume, alle stelle. Palpitazioni, alte. Quando arriva, questo gol? Ce lo siamo domandati a lungo, dentro a un match tutto nerazzurro, dall'inizio alla fine. Gioco, geometrie, strappi, azioni, combinazioni, folate. A tutto gas, dall'inizio, sospinti da un pubblico incredibile. 0-0, fisso sul tabellone, lì, per l'incredulità generale: arriva, questo gol? Arriva, non può non arrivare. Arriva al minuto 81, lo timbra Thuram, lo timbra da centravanti vero, sotto ai tifosi interisti, generando un boato fortissimo, unendo tutta la squadra, tutto lo stadio, in un abbraccio unico. 1-0, basta quello: Marcus Thuram, la firma del numero 9. Roma K.O., una Roma remissiva, pericolosa solo in un paio di occasioni quasi per caso, dentro a una partita tutta di difesa e opposizione. Non c'è stata partita, finché all'Inter è venuto quel dubbio: e se non troviamo il gol? Poi è arrivato, benedetto, a regalare tre punti pesantissimi, che dicono 25 dopo 10 giornate, +2 sulla Juventus. Avanti.

Raccontare il match è facile e difficile allo stesso tempo. L'Inter fa gioco fin dall'inizio: traiettorie precise, determinazione, focus alto. Calhanoglu è il primo a dare l'assalto: al 6' colpisce una clamorosa traversa con un destro dal limite. Un segnale: l'Inter martellerà duro. Thuram è ispirato, viaggia veloce, ma in generale all'Inter manca un pizzico di precisione in zona offensiva. Il migliore del primo tempo è Dumfries: incontenibile, con Zalewski in difficoltà costante, puntato e saltato a ripetizione, con palloni al bacio all'interno dell'area di rigore. Rui Patricio si salva su Thuram, Dimarco sfiora il palo, Llorente bracca Lautaro. C'è solo l'Inter, perché la Roma sta compatta nella propria metà campo, non abbozza alcuna sortita offensiva. Pavard si sgancia più volte a caccia del gol, rendendo la fascia destra sempre rovente. Non arriva il gol, nonostante un gioco avvolgente e a tratti brillante.

I decibel sono sempre altissimi, lo sforzo altrettanto importante. L'Inter non lesina energie, ma ha meno lucidità. Va più a strappi, nella ripresa, la squadra di Inzaghi. Barella, Thuram, Dumfries: da loro nascono ripartenze violente, con la Roma costretta sempre a recuperare. Solo alla metà del secondo tempo si affacciano in avanti in giallorossi: Cristante, in area, approfitta di un pallone spiovente per un colpo di testa pericoloso, disinnescato dal volo di Sommer. L'Inter deve accelerare, il tempo stringe. San Siro è una bolgia, tutti partecipano allo sforzo finale. Asllani entra e prende in mano il pallino del gioco: lo fa con personalità e classe. Scalda il destro, piede con cui disegna il lancio che dà il via al gol. Millimetrico il pallone per Dimarco, vellutato lo stop del numero 32, eccezionale il pallone al centro dell'area. Ecco, arriva il gol: arriva Thuram, irrompe in area, anticipa e batte tutti di destro.

Trema San Siro, tutto insieme per un gol liberatorio, fantastico, cercato e trovato con bravura. Un 1-0 da custodire, che non diventa 2-0 perché Carlos Augusto coglie una clamorosa traversa con un destro fortissimo da fuori. Poi si compattano i ranghi, si lotta fino al 95', prima di festeggiare, tutti insieme. Siamo l'Inter.

INTER-ROMA 1-0 | TABELLINO

Marcatori: 81' Thuram (I)

INTER (3-5-2): 1 Sommer; 28 Pavard (36 Darmian 46'), 15 Acerbi, 95 Bastoni; 2 Dumfries (6 De Vrij 85'), 23 Barella, 20 Calhanoglu (21 Asllani 75'), 22 Mkhitaryan (16 Frattesi 75'), 32 Dimarco (30 Carlos Augusto 83'); 9 Thuram, 10 Lautaro.
A disposizione: 12 Di Gennaro, 77 Audero, 5 Sensi, 14 Klaassen, 31 Bisseck, 42 Agoume, 70 Sanchez.
Allenatore: Simone Inzaghi.

ROMA (3-5-2): 1 Rui Patricio; 23 Mancini, 14 Llorente, 5 N'Dicka; 43 Kristensen, 4 Cristante, 16 Paredes (17 Azmoun 89'), 52 Bove (22 Aouar 84'), 59 Zalewski (19 Celik 75'); 90 Lukaku, 92 El Shaarawy (11 Belotti 84').
A disposizione: 63 Boer, 99 Svilar, 2 Karsdorp, 60 Pagano, 61 Pisilli, 64 Cherubini, 67 Joao Gabriel, 68 D'Alessio.
Allenatore: Salvatore Foti.

Ammoniti: Pavard (I), N'Dicka (R), Paredes (R), Calhanoglu (I), Bastoni (I), Cristante (R)
Note: Ammonito Salvatore Foti (R)
Recupero: 3' - 5'.

Arbitro: Maresca.
Assistenti: Peretti, Bresmes.
Quarto ufficiale
: Manganiello.
VAR: Di Paolo.
Assistente VAR: Dionisi.

Fonte: https://www.inter.it/it/notizie/inter-roma-serie-a-2023-2024

DOCUMENTI INTER CLUB

ISCRIZIONE AI GANASSA 2023/2024

- Iscriviti (sold out)
Link nuove iscrizioni
QR code nuovi iscritti
Conferma anagrafica rinnovi 23/24
- Coord. bancarie club

STAGIONE 2022/2023

Calendario
Classifica

BIGLIETTI 2022/2023

- Acquisto biglietti 
Trasferte
Cambio Utilizzatore 
Hospitality
Tessera Siamo Noi
Stadio
Parcheggio