UCL, L'INTER ╚ IN FINALE: IL CAMMINO NERAZZURRO

Il racconto della cavalcata che ha portato i nerazzurri fino alla finale di Istanbul

A un passo dalla meta: l'Inter è in finale di Champions, per la sesta volta nella sua storia, un traguardo ottenuto grazie alle due vittorie nella doppia semifinale di San Siro contro il Milan, la prima decisa da Mkhitaryan e Dzeko, la seconda dal gol di Lautaro Martinez.

Il cammino che ha portato l'Inter ad essere tra le migliori 2 squadre d'Europa è stato lungo ed emozionante.

FASE A GIRONI: L'ANDATA

Sorteggiati nel gruppo C con Bayern, Barcellona e Viktoria Plzen i nerazzurri hanno esordito in questa edizione della UEFA Champions League il 7 settembre 2022 nel match di San Siro contro il Bayern, vinto dai tedeschi per 2-0. La prima vittoria nella massima competizione europea arriva la settimana dopo, contro il Viktoria Plzen. Il gol del vantaggio è una grande azione corale: Gosens stoppa al limite e serve Correa che vede largo Dzeko, il centravanti nerazzurro di destro trova l'angolino più lontano. Il match è a senso unico con i nerazzurri che creano diverse palle gol prima della rete del 2-0. Gol che nasce da un disimpegno di tacco di Barella al limite dell'area interista, poi Correa e Dzeko in ripartenza creano lo spazio per l'inserimento in profondità di Dumfries. Contropiede perfetto e primi tre punti in classifica.

Il match successivo vede i nerazzurri affrontare in casa il Barcellona. Calhanoglu scalda subito il destro dopo pochi minuti calciando un bolide dal limite e trovando la deviazione di Ter Stegen. Nulla può il portiere blaugrana quando il turco dal limite lascia partire una conclusione chirurgica che regala la vittoria alla squadra di Simone Inzaghi e manda in estasi tutto San Siro. È un successo che dà una carica di adrenalina a tutto l'ambiente.

FASE A GIRONI: IL RITORNO

Il primo impegno dei nerazzurri del girone di ritorno è a Barcellona, dove va in scena un match dal risultato pirotecnico. Il 3-3 finale è frutto di una gara combattuta con i padroni di casa che passano in vantaggio per primi con il gol di Dembélé, nei minuti finali del primo tempo. L'Inter nella ripresa prende possesso del match e pareggia subito con il gran gol di Barella che taglia l'area, stoppa di petto e di sinistro di prima intenzione realizza la rete dell'1-1. I nerazzurri spingono al massimo e creano altre due grandi occasioni, prima con la conclusione di Mkhitaryan e poi con il colpo di testa ravvicinato di Skriniar. Il gol non tarda ad arrivare e porta la firma di Lautaro che raccoglie l'assist di Calhanoglu e realizza di destro un delizioso gol, usufruendo dell'aiuto del doppio palo. Lewandowski, Gosens e ancora Lewandowski fissano il risultato sul 3-3.

L'impegno successivo è quello decisivo per il passaggio del turno. Mkhitaryan di testa, la doppietta di Dzeko e il gol di Lukaku sbrigano la pratica Viktoria Plzen. Finisce 4-0 a San Siro con i tifosi che festeggiano la matematica qualificazione agli ottavi di finale. Nell'ultima gara a Monaco di Baviera il Bayern vince 2-0.

CLASSIFICA FINALE GIRONE C

Bayern 18
INTER 10
Barcellona 7
Viktoria Plzen 0

OTTAVI DI FINALE

Il sorteggio mette nel destino nerazzurro il Porto. All'andata a San Siro va in scena un match intriso di tensione e adrenalina. Calhanoglu da fuori area lascia partire un bolide, deviato in corner dell'estremo difensore dei lusitani. Grujic risponde con una conclusione ravvicinata, ma Onana sventa la minaccia. Nei minuti di recupero del primo tempo Bastoni a botta sicura di testa sfiora il vantaggio, trovando una parata clamorosa di Diogo Costa. Nella ripresa Barella in area incrocia al volo di destro e sfiora di un soffio il palo più lontano. Il Porto risponde con una ripartenza che porta alla tripla conclusione, salvata da Skriniar e dalla doppia parata di Onana. Grandissima la risposta del portiere nerazzurro. A 5 minuti dalla fine Barella dalla destra pennella al centro un cross perfetto per Lukaku che di testa colpisce prima il palo, ribadendo poi di sinistro in rete sulla respinta.

Al ritorno all'Estadio do Dragao il clima è rovente con il Porto che mette subito intensità e aggressività. I padroni di casa nel primo tempo provano un paio di conclusioni senza però mostrarsi troppo pericolosi. I nerazzurri gestiscono il vantaggio acquisito all'andata, controllando il match e rischiando grosso nei minuti di recupero dove i portoghesi colpiscono prima un palo con Taremi e subito dopo una traversa con Grujic. Finisce 0-0 con l'Inter che entra nel club delle otto migliori squadre d'Europa.

QUARTI DI FINALE

Ancora una squadra portoghese. L'Inter ai quarti di finale sfida il Benfica che agli ottavi ha eliminato il Club Brugge. L'andata si gioca a Lisbona. Partita perfetta per gli uomini di Simone Inzaghi che nel primo tempo rischiano pochissimo. Nella ripresa dopo 5 minuti Bastoni mette un cross in area per Barella, abile di testa a incrociare e portare avanti i nerazzurri. Poco dopo salvataggio straordinario sulla linea di Dumfries. Il numero 2 interista sarà poi decisivo in fase offensiva. Prima con una doppia conclusione, sventata dalla difesa lusitana. Poi con il cross che porta al calcio di rigore trasformato da Lukaku all'82'. Prima del fischio finale Onana si supera sventando l'ultimo contropiede portoghese. L'Inter vince 2-0 in trasferta e fa un passo verso la qualificazione alle semifinali.

Otto giorni più tardi a San Siro finisce 3-3, con una gara che è un'altalena di emozioni. La prima è nerazzurra: Barella triangola con Lautaro, entra in area e di sinistro sblocca il risultato. Al 38' Aursnes di testa segna il gol del pari. Nella ripresa l'Inter entra con determinazione, cercando di spegnere subito le velleità degli ospiti. Lautaro e Dzeko si fanno vedere dalle parti di Diogo Costa, prima del gol di Lautaro. Il numero 10 nerazzurro a centro area raccoglie il perfetto assist di Dimarco realizzando di piatto il gol del 2-1. Passano meno di 15 minuti ed è ancora un ispiratissimo Dimarco a essere decisivo. L'esterno serve Correa sulla sinistra, l'argentino salta un difensore e di destro realizza una deliziosa rete. Il Benfica tra l'86' e il 95' trova il pareggio con le reti di Antonio Silva e Musa, ma la qualificazione è ormai ampiamente a tinte nerazzurre.

SEMIFINALE ANDATA

In semifinale il destino nerazzurro fa tappa a Milano: va in scena l'Euroderby contro il Milan. Nel match d'andata giocato il 10 maggio l'Inter parte subito forte. Dopo sette minuti di gioco Dzeko con un sinistro al volo su angolo di Calhanoglu sblocca il match. All'11 Dimarco serve al centro Lautaro che lascia la sfera a Mkhitaryan, l'armeno sfrutta perfettamente l'inserimento e di destro realizza il gol del 2-0. Il moto perpetuo nerazzurro non si placa e al 15' Calhanoglu dai 25 metri lascia partire un bolide che si infrange sul palo: sulla respinta nasce un'altra occasione con Mkhitaryan che a botta sicura trova il piede di Maignan. Prima della fine del primo tempo tentativo di Lautaro dal limite. La ripresa inizia con Dzeko che da buona posizione calcia in porta, trovando ancora la risposta dell'estremo difensore rossonero. Il Milan prova ad alzare i ritmi, ma i nerazzurri gestiscono bene il doppio vantaggio fino al fischio finale. L'Inter si aggiudica il primo atto della semifinale.

SEMIFINALE DI RITORNO

Un'atmosfera unica e uno spettacolo in campo e sugli spalti. La semifinale di ritorno comincia prima del fischio d'inizio del match. Prende il via con i tifosi nerazzurri arrivati da tutto il mondo e presenti a San Siro già dalla mattina, dal corteo che accompagna il pullman della squadra, dalla coreografia e dalla straordinaria cornice di pubblico: 75.000 voci a spingere l'Inter in finale. E l'accesso alla finale arriva al minuto 29 del secondo tempo: Gosens e Lukaku lavorano un pallone in area, poi Lautaro si libera, batte di sinistro Maignan e fa esplodere San Siro.

IL PERCORSO DEI NERAZZURRI

1ª GIORNATA | GRUPPO E
Inter-Bayern 0-2 (Sané, aut. D'Ambrosio)

2ª GIORNATA | GRUPPO E
Viktoria Plzen-Inter 0-2 (Dzeko, Dumfries)

3ª GIORNATA | GRUPPO E
Inter-Barcellona 1-0 (Calhanoglu)

4ª GIORNATA | GRUPPO E
Barcellona-Inter 3-3 (Dembélé, Barella, Lautaro, Lewandoski, Gosens, Lewandowski)

5ª GIORNATA | GRUPPO E
Inter-Viktoria Plzen 4-0 (Mkhitaryan, Dzeko, Dzeko, Lukaku)

6ª GIORNATA | GRUPPO E
Bayern-Inter 2-0 (Pavard, Choupo-Moting)

OTTAVI DI FINALE | ANDATA
Inter-Porto 1-0 (Lukaku)

OTTAVI DI FINALE | RITORNO
Porto-Inter 0-0

QUARTI DI FINALE | ANDATA
Benfica-Inter 0-2 (Barella, Lukaku)

QUARTI DI FINALE | RITORNO
Inter-Benfica 3-3 (Barella, Aursnes, Lautaro, Correa, Antonio Silva, Musa)

SEMIFINALE | ANDATA
Milan-Inter 0-2 (Dzeko, Mkhitaryan)

SEMIFINALE | RITORNO
Inter-Milan 1-0 (Lautaro)

Fonte: https://www.inter.it/it/notizie/champions-league-derby-percorso-inter

DOCUMENTI INTER CLUB

ISCRIZIONE AI GANASSA 2023/2024

- Iscriviti (sold out)
Link nuove iscrizioni
QR code nuovi iscritti
Conferma anagrafica rinnovi 23/24
- Coord. bancarie club

STAGIONE 2022/2023

Calendario
Classifica

BIGLIETTI 2022/2023

- Acquisto biglietti 
Trasferte
Cambio Utilizzatore 
Hospitality
Tessera Siamo Noi
Stadio
Parcheggio